Al via la prima fase di ricerca fondi su Finanziami il tuo futuro

Tredici sogni usciti fuori dal cassetto e pubblicati online su Finanziamiiltuofuturo.it per cercare fondi: questa è la scommessa di diciannove ragazzi residenti nei comuni di Locorotondo, Martina Franca, Noci, Putignano e Cisternino che, attraverso la piattaforma di local crowdfunding nata in Valle d’Itria, provano a realizzare il proprio progetto.

Tredici sogni usciti fuori dal cassetto e pubblicati online su Finanziamiiltuofuturo.it per cercare fondi: questa è la scommessa di diciannove ragazzi residenti nei comuni di Locorotondo, Martina Franca, Noci, Putignano e Cisternino che, attraverso la piattaforma di local crowdfunding nata in Valle d’Itria, provano a realizzare il proprio progetto.

Il crowdfunding (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo di finanziamento dal basso che utilizza il web come strumento prediletto per la condivisione dei progetti e la raccolta fondi. In genere, chi ha un’idea pubblica un progetto su una piattaforma di crowdfunding e attraverso la diffusione dell’idea cerca di mobilitare sempre più persone affinché tante donazioni gli permettano di raggiungere l’importo richiesto per la realizzazione.

La raccolta fondi su Finanziami il tuo futuro si sviluppa in tre fasi. Durante il primo step, che va dal 2 al 31 luglio, i proponenti dovranno raggiungere almeno il 5% dell’importo richiesto per continuare a raccogliere fondi negli step successivi. Oltre che sul web, sarà possibile finanziare i progetti durante le varie manifestazioni a cui i proponenti parteciperanno accompagnati dallo staff e nella sede dell’APS Fare a Locorotondo in via Giannone 4 (Orari di apertura: Lun-Ven,17:00-21:00).

I temi dei progetti presentati spaziano dall’ambiente all’innovazione tecnologica con progetti legati al web e alle applicazioni per tablet e smartphone, dal cinema alla fotografia, dal sociale al turismo:

Nextome – Indoor Navigation System: Domenico Colucci, 24 anni, presenta il suo progetto come il più innovativo sistema di indoor positioning.  E’ un app per dispositivi mobili che rende possibile la localizzazione in ambienti chiusi come musei e fiere.

Eventi streaming: Donato Palmisano e Martino Colucci, 31 e 25 anni, propongono un servizio che, grazie alla tecnologia dello streaming web, intende mettere in rete gli eventi e le manifestazioni del territorio.

Report.age: Silvestro Simeone, 23 anni, vuole contribuire alla promozione delle aziende sviluppando forme di pubblicità “calda” attraverso reportage fotografici ed eventi ad hoc.

Il cavallo delle Murge – La “perla nera” del Sud: L’idea di Checco Curci, 31 anni, è quella di promuovere il Cavallo Murgese attraverso la realizzazione di un documentario che restituisca un ritratto più autentico di una razza equina spesso sottovalutata.

Amore è stare svegli tutta la notte con un bambino malato. O con un adulto molto in salute: “Titolo lungo per un tema su cui spesso si taglia corto” così inizia la sua campagna Franco Montanaro, 28 anni, che vuole realizzare un cortometraggio su amore e disabilità.

5 Gennaio 1863 – L’ultima giornata del sergente Romano: Lorenzo Intini, Antonio Natile e Francesco Loperfido (23, 34 e 24 anni) propongono un video-documentario sulla storia, le tradizioni, la quotidianità e la cultura di un gruppo di briganti di metà ‘800.

Couchsharing – Student fòr case: Francesco Baccaro, 32 anni, candida una piattaforma web che intende migliorare le condizioni dello studente universitario fuori sede in cerca di casa.

Valle in App: Maria Fumarola e Maria Tina Fedele, 31 e 27 anni,  vogliono sviluppare un’applicazione turistica per tablet e smartphone sulla Valle d’Itria utile sia alle attività commerciali per promuoversi, sia ai turisti che desiderano visitare questo territorio.

Verdemarrò Bonsai Nursery: Paolo Micoli, 31 anni, vuole avviare un centro per la “cura” dei bonsai mettendo a disposizione di chi vuole rivedere la propria pianta rinvigorita, esperienza e, soprattutto, tanta passione.

Glocale: Antonio Cecere, 33 anni, insieme a diversi docenti, vuole inaugurare un festival della filosofia in Valle d’Itria basato sulla formula del “Caffè filosofico” dove esperti e pubblico si confrontano apertamente.

Invita: Davide Ronza e Antonio Carrieri, 31 e 33 anni, vogliono attivare uno sportello di promozione turistica per favorire un turismo di “incoming”, grazie alla coordinazione di soggetti cooperanti e appartenenti a diversi settori  che operano già sul territorio o che vorrebbero iniziare ad investire nel settore turistico.

Puntiak: Francesco Pantaleo e Giusy Andresini, 33 e 31 anni, propongono un social network che raggruppi tutte le associazioni presenti sul territorio fruibile sia sul web che sui dispositivi mobili mediante un’app.

Il Centro Storico in Cammino: Marica Galassi, 35 anni, vuole offrire un servizio di escursioni nel centro storico di Noci, sia in italiano che in lingue, in compagnia di un asinello.

Per realizzare il proprio progetto, questi ragazzi chiedono il vostro supporto. Anche pochi euro possono diventare molto utili se a donarli sono in tanti. Potete finanziare i progetti che più vi interessano:

  • Sul sito www.finanziamiiltuofuturo.it
  • Durante gli eventi a cui parteciperanno i proponenti assieme allo staff
  • Presso la sede dell’Aps Fare a Locorotondo in via Giannone 4 aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 17:00 alle 21:00.