I consigli di Verdemarrò: come curare un bonsai Ficus

Si, capita sempre così. Sei in giro per i centri commerciali e non hai resistito: hai acquistato un bonsai. Che sia ficus ginseng, serissa, carmona, macrophylla, zelkova… niente paura, qualche consiglio e anche tu riuscirai a tenere in vita questa pianta.

Innanzitutto, identifichiamo il tipo di pianta. Di solito nei centri commerciali, il 99% dei bonsai è:
– Ficus
– Zelkova (Olmo cinese)
– Serissa
– Carmona

Radice di Ginseng
Radice di Ginseng

Iniziamo quindi dai Ficus. Nella stragrande maggioranza delle volte, trovi la dicitura “Ficus Ginseng”. Devi sapere che il Ficus Ginseng in realtà non esiste: viene venduto con questo nome solo per la caratteristica somiglianza con la radice del Ginseng (del genere Panax, nella tassonomia botanica). Sono piante ottenute con particolari tecniche di coltivazione, poi capitozzate e innestate con nuova vegetazione. In genere, queste piante sono della specie Ficus Retusa.

Bene, come già scritto nel precedente articolo, d’estate posiziona il tuo bonsai all’esterno, in posizione luminosa, ma non al sole diretto specie nei periodi più caldi. Il Ficus, avendo una foglia con cuticola più spessa, può sopportare meglio il sole diretto, ma attenzione alle giornate più calde. Esposizione sud – sud-est.

Il rinvaso è da effettuare in primavera: eliminare tutto il vecchio terriccio (quindi a radice nuda) e rinvasare con un terriccio drenante e sciolto. Combinare, per esempio, 50% di pomice e 50% di terriccio universale di buona qualità, variando le percentuali a seconda del posizionamento della pianta. Evitare l’argilla espansa!

Con questo tipo di terriccio, innaffiare almeno una volta al giorno e nelle giornate più calde anche due o tre. Nel caso, invece, non fosse possibile innaffiare così spesso la pianta, prevedere una quantità maggiore di terriccio rispetto alla pomice, anche 80% terriccio universale e 20% pomice.

La potatura è effettuabile durante tutto l’anno lasciando i getti più vigorosi e con più gemme, per costruire la ramificazione in maniera proporzionale alla pianta e contenere la vegetazione.

Per una pianta in buona salute, la concimazione va effettuata da primavera fino alla fine di luglio (tenere comunque conto dell’intensità del caldo) con concimi con titolo maggiore di azoto o, poco prima dell’autunno, con concimi con più potassio. Se la pianta non è in buona salute evitare i concimi, soprattutto quelli a base chimica, e prediligere un buon fitostimolante.

In inverno, puoi tranquillamente goderti il Ficus dentro casa, avendo l’accortezza di:

1. Usare un sottovaso con all’interno dell’argilla espansa o della pomice perché queste, trattenendo l’acqua, la fanno evaporare pian piano creando il microclima umido ideale per il Ficus (ricordiamoci che è pur sempre un albero tropicale, quindi abituato ai climi caldo-umidi); l’acqua con cui innaffierai il bonsai uscirà dai fori di drenaggio del vaso e verrà assorbita dalla pomice o argilla espansa che sia.
2. Non posizionare la pianta sopra o nei pressi di un calorifero, l’aria circostante sarebbe troppo secca e farebbe asciugare in modo anomalo il terriccio
3. Posizionare il Ficus vicino ad una finestra, ma non troppo. Fai in modo che riceva più luce possibile, ma tieni a mente che, se messo troppo vicino al vetro, potrebbe crearsi un effetto lente.

Per assurdo, ma non tanto, se hai un bagno ben soleggiato, puoi posizionarlo lì! Esperimento già effettuato da una mia amica con ottimi risultati: clima umido, luce giusta e reazione del bonsai con un bellissimo verde brillante!!!

La pianta di un mio amico risistemata con potatura e filatura
La pianta di un mio amico risistemata con potatura e filatura

Ultima nota, non ti spaventare se portando il tuo bonsai all’interno potrebbe perdere le foglie. E’ una reazione fisiologica della pianta ad un cambio repentino di ambiente. Infatti, se vedi delle gemmine verdi alla base delle foglie cadute, significa che la pianta è pronta a ripartire: in questa fase limita le innaffiature e non somministrare concimi vari, al massimo qualche fitostimolante blando.

Spero di essere stato esauriente, ma per qualsiasi dubbio tu abbia non esitare a contattarmi. Sarò felice di consigliarti al meglio!

Puoi contattarmi attraverso
Facebook alla pagina https://www.facebook.com/verdemarrobonsai
su Twitter @verdemarro
o via mail verdemarrobonsai@gmail.com

Se vuoi contribuire alla realizzazione del mio sogno, effettua una donazione sulla piattaforma di Finanziami il tuo futuro cercando tra i progetti Verdemarrò Bonsai Nursery. In cambio ci sono delle ricompense e, soprattutto, te ne sarò grato!!!

Alla prossima
Paolo

Report.age con Silvestro Simeone ad Aperitivo Fotografico

Finanziami il tuo Futuro, in collaborazione con la cantina 750 ml, presenta “Aperitivo fotografico”, un innovativo corso di fotografia che unisce la fotografia al vino, due passioni accomunate dalla costante ricerca di soluzioni capaci di rappresentare al meglio un’idea, un’emozione, una storia.

Nella suggestiva location della nuova sede della cantina 750ml, il fotografo Silvestro Simeone, all’interno della sua campagna di crowdfunding per il progetto Report.age, proporrà quattro incontri, grazie ai quali ogni partecipante sarà guidato dal fotografo alla scoperta delle tecniche per realizzare foto di qualità con macchine compatte. Le lezioni saranno accompagnate dalle degustazioni dei vini 750ml.

Il corso è aperto a tutti quelli che amano la fotografia, il vino o che semplicemente vogliono passare ore piacevoli con entrambi.

Le date del corso:
18 novembre
25 novembre
2 dicembre
9 dicembre

Orari:
19.00-21.00

Temi del corso:
Breve storia della fotografia
Cosa significa fotografare
Conoscere e imparare ad usare macchine fotografiche compatte
Tempo, diaframma e iso
Tecniche di inquadratura e composizione
Consigli pratici

Sede:
750ml
Via San Pantaleo 57/59
Locorotondo

Costo totale Corso+Degustazione:
60€

Info e prenotazioni:
349 6175599
347 5095929
info@finanziamiituofuturo.it

Venerdì 26 Luglio, FTF al Locus Festival

Venerdì 26 Luglio, in occasione del Locus Festival, Finanziami il tuo futuro proietterà al Docks101 i video di presentazione dei progetti.

Programma 26 Luglio – Locus Festival, Locorotondo

Ore 19:30 – Docks 101, Via Nardelli
Presentazione libro: GIL SCOTT-HERON, L’ULTIMA VACANZA (LiberAria Edizioni). Reading di Alberto Castelli & Ghemon.
Mostra fotografica di Giorgia Antonelli.
Proiezione video Finanziami il tuo futuro.

Ore 22:00 – Piazza Aldo Moro
CODY CHESNUTT – Landing on a hundred (USA)

Ore 23:30 – Docks 101, Via Nardelli
Red Bull Music Academy presenta: JOLLY MARE dj set
Proiezione video Finanziami il tuo futuro.

FTF a Masseritria Fest 2013

Martedì 23 Luglio, Finanziami il tuo futuro parteciperà al terzo evento previsto nella rassegna Masseritria Fest ospitato nella storica Masseria Aprile a Locorotondo. Dopo una breve presentazione, lo staff e gli autori dei progetti saranno a disposizione per eventuali chiarimenti e donazioni specie per chi ha poca dimestichezza con i pagamenti online, ma vuole sostenere comunque la realizzazione delle idee presentate.

Sarà un’occasione per conoscere meglio sia i progetti che chi li ha proposti, perchè come ha scritto recentemente l’ICN – Italian Crowdfunding Network: “Non è crowdfunding se…si parla di “colletta”. Il crowdfunding non è solo beneficenza e non è solo raccolta di soldi, è democratizzazione di innovazione e capitali, è partecipazione e coinvolgimento attivi.”

Programma dell’evento

Il Racconto delle Tre Melarance. Regia Luca Gatta, drammaturgia/aiuto regia Tiziana Sellato, con Dania Caroli, maschere R. Ruggiano e A. Fava, costumi F. Amato, scenografie S. Sorrentino.
Quello che vedrete in scena non è lo spettacolo, ma il resoconto dello spettacolo, così com’è stato tramandato dall’autore stesso, che sotto le spoglie di un dottore, mezzo clown e mezzo Balanzone, narrerà gli eventi, l’atmosfera di quella stagione carnevalesca entro la quale venne rappresentata l’opera di Gozzi.

Durante la degustazione sarà presente lo scultore Riccardo Ruggiano, curatore di una piccola esposizione. Seguirà la Passeggiata sotto le stelle curata da Cosimo Galasso della Cooperativa Thalassia. Un percorso per osservare le bellezze del cielo e scoprire le costellazioni estive alla luce di una lanterna.

La location
La masseria Aprile è inserita in un’azienda agraria di 25 ettari ed è composta da una grande aia, ampi e verdi pascoli circondati da boschi secolari percorribili a piedi, l’uliveto, il vigneto ed i trulli del XVII secolo, inimitabili esempi di architettura spontanea realizzati in pietra locale, abitati dalla famiglia dei massai Ciccio e Rosa, con la stalla e le mucche da latte, i vitellini, il cortile con polli, galline, conigli, maiali, pecorelle e caprette, la chiesetta, in cui è stato celebrato il mio matrimonio e l’antica casa padronale, interamente in pietra, nella quale vivo con la mia famiglia, riservando alcune stanze a disposizione degli ospiti che desiderano alloggiarvi.

FTF alla Rassegna Città del Vino Bianco

Finanziami il tuo futuro parteciperà alla Rassegna Citta’ del Vino Bianco che si terrà nel Centro Storico di Locorotondo, sabato 20 Luglio 2013 dalle ore 19,00.

Cantine Cardone, I Pastini, 750ML Wine Selection, Cantina del Locorotondo e Si Rosè organizzano la prima Rassegna Città del Vino bianco Locorotondo.
Insieme queste ormai affermate realtà della produzione vitivinicola della Valle D’Itria ed in particolare della storica Locorotondo offrono al pubblico degli eno-appassionati una serata di degustazione dei propri vini, affiancati da cinque aziende a Km zero del territorio.
Lo scopo di quest’evento è ricominciare a far parlare della bella Locorotondo del Vino bianco leader di un territorio vocato come la Valle D’Itria. Cinque cantine insieme unite con l’unico obbiettivo di promuovere la propria passione nella produzione di vini di qualità provenienti sia da uve autoctone che da vitigni internazionali.
Una serata all’insegna del buon gusto e dell’esperienza raccontata direttamente dai produttori.