Workshop Crowdfunding e start-up innovative, un volano per l’economia regionale

Martedì 22 ottobre 2013 alle 16:00, presso l’Aula Magna A.Cossu dell’Università di Bari (Piazza Umberto I) si terrà il workshop “Crowdfunding e start-up innovative, un volano per l’economia regionale” al quale parteciperemo con un intervento sul localvesting.

Programma

ore 16.00 – Registrazione dei Partecipanti

ore 16.15 – Saluti ed introduzione
Prof. Antonio Uricchio, Rettore Università Studi Bari

ore 16.30 – Le criticità delle start up” made in Puglia”
Ugo Patroni Griffi – Prof. Uniba

ore 17.00 — Breve storia del Crowdfunding
Adamo Gentile – Economista

ore 17.30 — Crisi del credito, innovazione finanziarie e sviluppo dell’economia locale
Michele Locuratolo – dott.Commercialista

ore 18.00 — Localvesting in Puglia: una case history di successo
Annalisa Adobati – Finanziamo il tuo Futuro

ore 18.00 – Nuove tecniche di finanziamento delle opere di utilità sociale
Maurizio Imparato – Mastermind

ore 19.00 — La normativa Consob sul Crowdfunding
Daniela Caterino – Prof. Uniba

ore 19.30 — Tema di discussione: un’opportunità per il rilancio dell’economia pugliese.

Evento organizzato dall’Università di Bari con la collaborazione scientifica di Colloqui baresi di Diritto Commerciale

Coordinamento e segreteria organizzativa
dott. Roberta De Cataldis
3278604848
robydecataldis@yahoo.it

Con il patrocinio e il contributo
Ordine degli avvocati Bari
Ordine dei commercialisti Bari

La partecipazione è gratuita e conferisce crediti formativi per la formazione continua degli avvocati, dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

Crowdfuture – il futuro del crowdfunding, l’innovazione si fa strada in Italia

Il 19 ottobre 2013 tornerà a Roma la seconda edizione di Crowdfuture, il grande evento sul crowdfunding organizzato da nois3lab e twintangibles, che quest’anno avrà luogo presso la sede del co-organizzatore LUISS Guido Carli.

La conferenza si svolgerà in cinque track tematiche parallele, ognuna dedicata ad un aspetto contemporaneo e innovativo del crowdfunding: Regolamentazione Europea, Aspetti Legali, Civic Crowdfunding, Gamification, Open Source.


Vuoi partecipare a Crowdfuture?
Usufruisci di uno Sconto del 25% acquistando il tuo biglietto QUI.
Valido fino all’8 Ottobre.


Da pochi giorni è stato confermato uno dei keynote speaker di Crowdfuture 2013: Luke Lang, il co-fondatore e direttore marketing della piattaforma di equity based crowdfunding britannica Crowdcube, che ha raccolto finora oltre 12 milioni di sterline, porterà la sua testimonianza alla convention.

Tra i curatori delle track e gli speaker confermati, troviamo Oliver Gajda, presidente della European Crowdfunding Network, Kristof de Buysere, esperto di regolamentazione europea di crowdfunding, e Umberto Piattelli di Osborne&Clarke, che focalizzeranno l’attenzione sulla regolamentazione del crowdfunding a livello europeo e sulla legislazione appena entrata in vigore in Italia in attuazione del Decreto Crescita. Gli aspetti legali relativi a quest’ultimo e la situazione legislativa italiana saranno approfonditamente esaminati anche nella track curata da Gian Domenico Mosco, professore ordinario di Diritto Commerciale presso la LUISS Guido Carli. Tra gli invitati della track rappresentanti della CONSOB.

Una track, curata da Alessio Barollo e Tim Wright, sarà dedicata all’interessante fenomeno del Civic Crowdfunding, il crowdfunding per opere pubbliche. Tra gli speaker, Angelo Rindone, fondatore della prima piattaforma di crowdfunding italiana Produzioni dal basso, e il blogger e designer Francesco Cingolani attualmente impegnato nel viaggio Intraverso 2013 alla scoperta di persone, luoghi e progetti che stanno costruendo il futuro dell’Italia.

Leo Sorge curerà invece la track sulla Gamification, mostrandone l’applicazione in campagne destinate alla crowd. Interverrà Claudio Bedino di Starteed parlando di gamificazione del crowdfunding. Marcello Mari –  responsabile per l’Italia di GWI – e la start-up Baasbox affronteranno insieme la gamificazione dei social network. Infine azzarderemo un analisi sulla psicologia criminale e la gamificazione relativo al equity crowdfunding con il criminologo Marco Strano.

WCAP Working Capital Accelerator insieme ad Alessio Biancalana e Carlo Frinolli organizza la track sull’Open Source e sulla Open Innovation in Italia, che affronterà e scardinerà la dicotomia tra sviluppo software su committenza e lo sviluppo per le community. Nell’analisi aiuteranno l’agile coach Jacopo Romei, Claudio Carnevali di OpenPicus e i fondatori di WhyMCA, Paolo Sinelli e Andrea Piovani.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare la versione aggiornata dell’ Analisi delle Piattaforme di Crowdfunding Italiane di Ivana Pais e Daniela Castrataro, rappresentanti della Italian Crowdfunding Network, associazione indipendente senza scopo di lucro che si adopera per consentire un corretto sviluppo del crowdfunding in Italia.

Nel pomeriggio, spazio ai workshop: confermati finora un approfondimento sul donation-based crowdfunding con Rete del dono e Mission Continuity, una full-immersion nel crowdfunding territoriale italiano, grazie all’intervento di ben tre piattaforme nazionali (Ginger, Finanziami il tuo futuro e Kendoo) e un approfondimento sul come portare avanti una campagna di crowdfunding, workshop condotto da Chiara Spinelli e Italian Crowdfunding Network.

Crowdfuture 2013 è possibile grazie al Headline Sponsor WCAP – Working Capital Accelerator Telecom Italia, l’intermediario finanziario e Diamond Sponsor Unicasim e lo studio legale, EU Regulation Track Sponsor Osborne&Clarke.

DOVE & QUANDO
Sabato, 19 Ottobre 2013
Conferenza 9.00 – 13.30
Workshop & Seminari 15.00 – 18.00

LUISS Università Guido Carli
Via Parenzo 11
00198, Roma
Italia

Scarica ORARI, TALK E SPEAKER

Crowdfuture 2013: workshop sul crowdfunding territoriale

Anche quest’anno Roma ospiterà Crowdfuture, l’evento che affronta tutti gli aspetti legati al crowdfunding. La seconda edizione di Crowdfuture focalizzerà la propria attenzione sulle tendenze più attuali del mercato e analizzerà i singoli aspetti seguendo delle track tematiche.

Finanziami il tuo futuro non poteva mancare e, nel pomeriggio, terrà assieme a Idea Ginger e Kendoo un workshop sul local crowdfunding:

Localvesting: Il crowdfunding territoriale in Italia
Sarà illustrato cos’è il local crowdfunding e come questo strumento possa favorire lo sviluppo di un territorio. Il workshop si propone di presentare le tre piattaforme italiane di crowdfunding territoriale con relative best practice per poi individuare tre problemi chiave afferenti al CF sia in termini locali che di più ampio raggio.
Questi saranno affrontati con i partecipanti mediante una prima fase di brainstorming in piccoli gruppi seguita da una analisi conclusiva in plenaria.

Oltre al nostro, sono previsti altri due workshop:

Crowdfunding & Personal Fundraising: quando la raccolta fondi sposa il web
Trainer: Paola Palmerini (Mission Continuity), Valeria Vitali (Retedeldono)

Come portare avanti una campagna di crowdfunding
Trainer: Chiara Spinelli, Italian Crowdfunding Network

Durante la sessione mattutina, è prevista invece una conferenza:
Regulation: una prospettiva europea con Oliver Gajda, European Crowdfunding Network
Aspetti legali del crowdfunding con prof. Gian Domenico Mosco, LUISS Guido Carli
Civic Crowdfunding con Alessio Barollo, Architetto & Innovatore – Tim Wright, Entrepreneur Glasgow & Social Media Espert
Gamification con Leo Sorge, Divulgatore tecnologico
Open Source con Alessio Biancalana, Open Source Evangelist

Appuntamento dunque a Roma (Luiss, Via Parenzo 11) il 19 ottobre 2013 dalle 9 alle 13.30 per la conferenza e dalle 15 alle 18:30 per i workshop.

PS. I posti sono limitati quindi vi consigliamo di prenotare con molto anticipo.

Terminata la prima fase, proseguono 5 progetti

Finanziami il tuo futuro, il local crowdfunding pugliese, ha fatto il suo primo giro di boa. Mercoledì 31 luglio è scaduto, per i 13 progetti candidati all’iniziativa, il termine per il raggiungimento della prima soglia secondo cui avrebbero dovuto raggiungere il 5% dell’importo richiesto. La piattaforma infatti prevede 3 distinte soglie: quella del 5% scaduta il 31 Luglio, quella del 70% con scadenza il 30 Novembre e quella del 31 Dicembre del 100%. Le soglie sono state previste dal team di progetto per un controllo in corso d’opera del gradimento reale delle proposte progettuali. E a questo proposito il risultato raggiunto il 31 luglio è davvero incoraggiante: 5 progetti hanno superato il primo step, il che significa che in soli 30 giorni la piattaforma ha raccolto ben 2.249,00€.

Un risultato raggiunto grazie al lavoro svolto dagli ideatori delle proposte progettuali, che hanno promosso personalmente le loro iniziative soprattutto attraverso i social network, e dal team di FTF che oltre a promuovere i 13 progetti sul web ha portato avanti una campagna di animazione anche sul territorio.

21.000 visualizzazioni di pagina, oltre 7.000 persone raggiunte in più di 40 paesi nel mondo: questi sono solo alcuni dei numeri che dimostrano una crescente consapevolezza di cosa sia il crowdfunding e di come questo possa innescare un concreto effetto leva per lo sviluppo del territorio.

Dal 1 Agosto è possibile continuare a sostenere i 5 progetti rimasti sul sito www.finanziamiiltuofuturo.it, durante gli eventi a cui parteciperanno i proponenti assieme allo staff e presso la sede dell’Aps Fare a Locorotondo in via Giannone 4 aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 17:00 alle 21:00:

Nextome – Indoor Navigation System: Domenico Colucci, 24 anni, presenta il suo progetto come il più innovativo sistema di indoor positioning. E’ un app per dispositivi mobili che rende possibile la localizzazione in ambienti chiusi come musei e fiere.

Report.age: Silvestro Simeone, 23 anni, vuole contribuire alla promozione delle aziende sviluppando forme di pubblicità “calda” attraverso reportage fotografici ed eventi ad hoc.

Il cavallo delle Murge – La “perla nera” del Sud: L’idea di Checco Curci, 31 anni, è quella di promuovere il Cavallo Murgese attraverso la realizzazione di un documentario che restituisca un ritratto più autentico di una razza equina spesso sottovalutata.

Amore è stare svegli tutta la notte con un bambino malato. O con un adulto molto in salute: “Titolo lungo per un tema su cui spesso si taglia corto” così inizia la sua campagna Franco Montanaro, 28 anni, che vuole realizzare un cortometraggio su amore e disabilità.

Verdemarrò Bonsai Nursery: Paolo Micoli, 31 anni, vuole avviare un centro per la “cura” dei bonsai mettendo a disposizione di chi vuole rivedere la propria pianta rinvigorita, esperienza e, soprattutto, tanta passione.

Al via la prima fase di ricerca fondi su Finanziami il tuo futuro

Tredici sogni usciti fuori dal cassetto e pubblicati online su Finanziamiiltuofuturo.it per cercare fondi: questa è la scommessa di diciannove ragazzi residenti nei comuni di Locorotondo, Martina Franca, Noci, Putignano e Cisternino che, attraverso la piattaforma di local crowdfunding nata in Valle d’Itria, provano a realizzare il proprio progetto.

Tredici sogni usciti fuori dal cassetto e pubblicati online su Finanziamiiltuofuturo.it per cercare fondi: questa è la scommessa di diciannove ragazzi residenti nei comuni di Locorotondo, Martina Franca, Noci, Putignano e Cisternino che, attraverso la piattaforma di local crowdfunding nata in Valle d’Itria, provano a realizzare il proprio progetto.

Il crowdfunding (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo di finanziamento dal basso che utilizza il web come strumento prediletto per la condivisione dei progetti e la raccolta fondi. In genere, chi ha un’idea pubblica un progetto su una piattaforma di crowdfunding e attraverso la diffusione dell’idea cerca di mobilitare sempre più persone affinché tante donazioni gli permettano di raggiungere l’importo richiesto per la realizzazione.

La raccolta fondi su Finanziami il tuo futuro si sviluppa in tre fasi. Durante il primo step, che va dal 2 al 31 luglio, i proponenti dovranno raggiungere almeno il 5% dell’importo richiesto per continuare a raccogliere fondi negli step successivi. Oltre che sul web, sarà possibile finanziare i progetti durante le varie manifestazioni a cui i proponenti parteciperanno accompagnati dallo staff e nella sede dell’APS Fare a Locorotondo in via Giannone 4 (Orari di apertura: Lun-Ven,17:00-21:00).

I temi dei progetti presentati spaziano dall’ambiente all’innovazione tecnologica con progetti legati al web e alle applicazioni per tablet e smartphone, dal cinema alla fotografia, dal sociale al turismo:

Nextome – Indoor Navigation System: Domenico Colucci, 24 anni, presenta il suo progetto come il più innovativo sistema di indoor positioning.  E’ un app per dispositivi mobili che rende possibile la localizzazione in ambienti chiusi come musei e fiere.

Eventi streaming: Donato Palmisano e Martino Colucci, 31 e 25 anni, propongono un servizio che, grazie alla tecnologia dello streaming web, intende mettere in rete gli eventi e le manifestazioni del territorio.

Report.age: Silvestro Simeone, 23 anni, vuole contribuire alla promozione delle aziende sviluppando forme di pubblicità “calda” attraverso reportage fotografici ed eventi ad hoc.

Il cavallo delle Murge – La “perla nera” del Sud: L’idea di Checco Curci, 31 anni, è quella di promuovere il Cavallo Murgese attraverso la realizzazione di un documentario che restituisca un ritratto più autentico di una razza equina spesso sottovalutata.

Amore è stare svegli tutta la notte con un bambino malato. O con un adulto molto in salute: “Titolo lungo per un tema su cui spesso si taglia corto” così inizia la sua campagna Franco Montanaro, 28 anni, che vuole realizzare un cortometraggio su amore e disabilità.

5 Gennaio 1863 – L’ultima giornata del sergente Romano: Lorenzo Intini, Antonio Natile e Francesco Loperfido (23, 34 e 24 anni) propongono un video-documentario sulla storia, le tradizioni, la quotidianità e la cultura di un gruppo di briganti di metà ‘800.

Couchsharing – Student fòr case: Francesco Baccaro, 32 anni, candida una piattaforma web che intende migliorare le condizioni dello studente universitario fuori sede in cerca di casa.

Valle in App: Maria Fumarola e Maria Tina Fedele, 31 e 27 anni,  vogliono sviluppare un’applicazione turistica per tablet e smartphone sulla Valle d’Itria utile sia alle attività commerciali per promuoversi, sia ai turisti che desiderano visitare questo territorio.

Verdemarrò Bonsai Nursery: Paolo Micoli, 31 anni, vuole avviare un centro per la “cura” dei bonsai mettendo a disposizione di chi vuole rivedere la propria pianta rinvigorita, esperienza e, soprattutto, tanta passione.

Glocale: Antonio Cecere, 33 anni, insieme a diversi docenti, vuole inaugurare un festival della filosofia in Valle d’Itria basato sulla formula del “Caffè filosofico” dove esperti e pubblico si confrontano apertamente.

Invita: Davide Ronza e Antonio Carrieri, 31 e 33 anni, vogliono attivare uno sportello di promozione turistica per favorire un turismo di “incoming”, grazie alla coordinazione di soggetti cooperanti e appartenenti a diversi settori  che operano già sul territorio o che vorrebbero iniziare ad investire nel settore turistico.

Puntiak: Francesco Pantaleo e Giusy Andresini, 33 e 31 anni, propongono un social network che raggruppi tutte le associazioni presenti sul territorio fruibile sia sul web che sui dispositivi mobili mediante un’app.

Il Centro Storico in Cammino: Marica Galassi, 35 anni, vuole offrire un servizio di escursioni nel centro storico di Noci, sia in italiano che in lingue, in compagnia di un asinello.

Per realizzare il proprio progetto, questi ragazzi chiedono il vostro supporto. Anche pochi euro possono diventare molto utili se a donarli sono in tanti. Potete finanziare i progetti che più vi interessano:

  • Sul sito www.finanziamiiltuofuturo.it
  • Durante gli eventi a cui parteciperanno i proponenti assieme allo staff
  • Presso la sede dell’Aps Fare a Locorotondo in via Giannone 4 aperta dal Lunedì al Venerdì dalle 17:00 alle 21:00.