Consegna del progetto di riqualificazione dell’area giochi del Parco della Rimembranza di Fasano

Comunichiamo che nei prossimi giorni consegneremo all’ufficio tecnico del comune di Fasano il progetto di riqualificazione dell’area giochi del Parco della Rimembranza della nostra città. Il progetto che prevede la riqualificazione dell’area con un parco giochi inclusivo, accessibile e fruibile anche ad adulti e bambini disabili, è opera volontaria del gruppo di progettazione de L’Halveare, che lo ha realizzato dopo lo studio degli elaborati degli alunni delle scuole primarie coinvolti nel percorso di progettazione partecipata.
Martedì 1 dicembre dalle ore 19,00 alle 20,30 presso il Laboratorio Urbano di Fasano si terrà l’incontro pubblico di presentazione del progetto e dei prossimi appuntamenti in programma della campagna di raccolta fondi Ameffè!
Purtroppo lo sviluppo del percorso di progettazione partecipata, il rispetto degli iter burocratici e le ben note vicende amministrative della nostra città, hanno comportato un ritardo nei tempi inizialmente previsti (giugno 2015), come da proroga riconosciuta dalla Regione Puglia, la consegna del progetto dovrà avvenire entro la fine dell’anno per poter beneficiare del contributo economico del bando Puglia Capitale Sociale.
Nel ribadire che, senza possibilità di altra proroga, entro il 31/12/2015, dovremo esaurire tutte le operazioni economiche in entrata ed uscita di competenza del programma, dobbiamo provvedere con urgenza alla raccolta di tutti i contributi già indicati dai partner nella scheda di adesione al programma o annunciati durante la campagna di raccolta fondi. A tale scopo è a vostra disposizione il conto corrente di A.IT.A. ONLUS Regione Puglia (Banca Sella Fasano – IBAN IT78A0326825801052912217970), su cui potrete versare il contributo
previsto con causale: “Donazione L’Halveare – Giochi senza barriere
Fasano”.
Nel ringraziare tutti coloro che hanno, finora, collaborato e collaboreranno ancora alle varie iniziative, invitiamo tutti a promuovere nuove iniziative di raccolta fondi e a comunicarcele per le
opportune azioni di sostegno e di comunicazione.

Ameffè!!!